Tradizione
Da uno scritto di Leonardo da Vinci del 1515 che si lamentava della cattiva qualità del vino offertogli: "…e le foglie dell'aria attranno le substantie conveniente alta perfezione del grappolo. Poi pessimamente alli dì nostri facemo il vino in vasi discuoperti et così che l'aria fuggì l'extentia en el bulimento et altro non rimane che un umido insipiente culorato dalle bucce et dalla pulpa…" attribuendola, Leonardo alla scorretta maturazione nel tino.

Leonardo da Vinci, in una lettera prima scomparsa e poi ritrovata e pubblicata nel 1828, dopo aver parlato del miglior trattamento del vino, chiude la frase: "…conciosiacosachè si voi et voi et altri faciesti senno di tale raggioni berremmo vino eccellente. (li 9 X 1515)".

Michelangelo durante i lavori della Cappella Sistina, compila una dieta giornaliera per i suoi allievi di scuola indicando: "…e berronsi li omini del vino ottimo.Alcune fontane da vino" studiate e realizzate per le feste nelle case padronali già dal 1400.

IL VINO

La dama di Bacco: un gioco della dama con i bicchieri pieni di vino rosso da una parte e di vino bianco dall'altra al posto delle pedine. Chi perde la mossa è costretto a bere. Il vino per i Medici, casata di mercanti e banchieri, era un bene, uno dei prodotti più rinomati della regione e ne ebbero grande cura, come dell'agricoltura in generale e della botanica, che indirizzarono a scienza. Versi della canzone di Bacco (circa 1490) di Lorenzo De Medici (il Magnifico). Nel tempo d'ogni fronde Lascia el verde… E Bacco per le ville e 'n ogni via Si vede a torno andar, col cui aiuto Vo' a quest'opra el suo principio sia Selezione dai dieci dipinti della mostra "Le Uve dei Medici" tenuta nel 1992 con note tratte dal volumetto stampato a cura del Museo Ideale di Leonardo a Vinci (Firenze). Il satiro con la fiasca, allievi del Giambologna.


L'OLIO

L'olio era sacro agli antichi come il pane e il vino e intoccabile era l'ulivo. Diversi reperti documentano la coltivazione dell'olivo e la produzione dell'olio presso gli Etruschi nel VII e VI sec. avanti Cristo. Leonardo da Vinci e Sandro Botticelli ci hanno tramandato interpretazioni pittoriche molto personali, riprese da produttori moderni di olio per le loro etichette.

GHIDI METALLI Srl Via Circonvallazione, 64 - 51011 Borgo a Buggiano (Pistoia) Italia - sales@ghidimetalli.it - Tel . 0572 32216 - Fax 0572 30887 P.Iva: 01351060478 R.I. PT 22261 - R.E.A 14249